venerdì 12 febbraio 2016

UNA CARTOLINA DAL PASSATO

Rieti - Ponte Romano - 1924

Il ponte fu costruito in epoca repubblicana, III sec. a.C.. Faceva parte della via Salaria che proveniva da Roma, e proseguiva con un viadotto (l'attuale via Roma) fino al Foro della città (l'attuale piazza Vittorio Emanuele II).


Fu costruito durante l'opera di rinnovamento urbano di Reate, in seguito alla conquista romana. Fu restaurato o ricostruito nel I sec. d.C., come testimoniato da un'iscrizione del 42 d.C.attribuita all'imperatore Claudio.

Ricostruzione ipotetica del ponte medievale.
In epoca medievale, il ponte venne fortificato con una porta-torre o cassero sulla riva sinistra del fiume, che permetteva la difesa della città e il controllo sui traffici e commerci con l'imposizione di dazi. Nel 1312 venne annesso al ponte un nuovo cassero, ma sul finire del secolo entrambe le torri furono demolite: quella più antica nel 1377 durante una sommossa popolare, qella più recente nel 1383 perchè intralciava il corso del fiume; insieme a quest'ultima furono demolite anche le botteghe costruite sul ponte.

Demolizione del ponte
La Torre del Cassero fu ricostruita nel 1439 dal maestro Giacomo da Varese e venne demolita nel 1883.
Il ponte era troppo basso e spesso subiva gravi danneggiamenti dalle piene del fiume.
Nel 1923 l'ennesima piena distrusse i parapetti e si pensò di demolirlo per poi ricostruirlo con i suoi blocchi di pietra, ma l'idea fu abbandonata per l'eccessiva difficoltà di esecuzione.
L'effettiva demolizione avvenne tra il 1932 e 1936, l'antico ponte romano venne adagiato sul letto del fiume da cui ancora riemerge.
Nuovo Ponte Romano 1939

Nel 1939 fu costruita una nuova struttura in cemento armato, che venne distrutto durante la II guerra mondiale e venne ricostruito nel dopoguerra.







Ponte Romano anni '50







Ponte Romano oggi